"Per chi suona la campanella" è in libreria! E se ne inizia a parlare - Scriplog

4 novembre 2011
Commenti 0

Tag , , ,

Campanella vs Volo - Le prime grafiche delle librerie online sui libri più attesi del mese

Campanella vs Volo - Le prime grafiche delle librerie online sui libri più attesi del mese

L
‘ora X è arrivata, “Per chi suona la campanella” è da oggi disponibile in tutte le migliori librerie italiane, sia quelle fisiche e reali, sia quelle online (un elenco, con tutti i link, lo trovate qui di fianco nella colonna di destra, in alto… sappiate che su Ibs c’è già lo sconto del 15% e il libro è immediatamente disponibile). Ne abbiamo parlato parecchio in questi giorni sulla rete, sia su Twitter (dove basta cercare l’hashtag #PerChiSuonaLaCampanella) che su Facebook, dove è presente una pagina che è utile seguire se si vuole essere sempre informati sulle novità relative al libro; ora tocca a voi, i lettori, e ai giornali.
I giornali hanno iniziato già a darsi da fare, sia a livello nazionale che locale: oggi sono usciti tre articoli, rispettivamente su Il Fatto Quotidiano, Il Gazzettino di Rovigo e La Voce di Rovigo, che annunciavano la novità; chi non è di Rovigo o non può andare a comprare il giornale in edicola li può trovare e leggere nella nuova sezione che apriamo oggi, la rassegna stampa. Nei prossimi giorni, a quanto pare, dovrebbero arrivare segnalazioni anche su altri giornali e ovviamente ve le comunicheremo tempestivamente tramite la pagina Facebook e Twitter. Inoltre, sempre nella sezione della rassegna stampa trovate il link ad Aforismario.it, che ha dedicato una pagina ad alcune delle frasi presenti nel libro (niente di paragonabile agli aforismi di Fabio Volo, ma ognuno fa quel che può).
Per quanto riguarda i lettori, invece, in queste ore ci stanno giungendo notizie di vari avvistamenti del libro in giro per l’Italia: l’hanno per ora visto a Cagliari, a Roma, a Milano e ovviamente a Rovigo (per i locali: da Mondadori, in Fattoria, mentre pare che a Spazio Libri, come loro solito, caschino dalle nuvole; andate a protestare e ditegli di ordinarlo… e spiegate loro che il cognome di Edgar Allan Poe si scrive “Poe” e non “Po”, visto che qualche anno fa non lo sapevano). Se lo trovate e/o lo comprate, fatevi una foto assieme al libro e speditecela, ché abbiamo intenzione di pubblicare una gallery con le facce dei nostri lettori (per sapere dove spedirla, usate un social network o l’indirizzo scrip@ermannoferretti.it).
Anch’io il libro l’ho finalmente avvistato: ieri l’ho visto per la prima volta e l’ho potuto toccare (finora l’avevo visto solo in file e nelle varie bozze delle copertine, ma non è la stessa cosa). Che dire? Dal vivo è più bello che al computer, i colori sembrano più nitidi, il libro più appetibile. Spero che anche a voi faccia lo stesso effetto.