Una settimana su Twitter #3 - Le poppe di Snoopy - Scriplog

10 giugno 2012
Argomento
Twitter
Commenti 0

T
erzo appuntamento con il sunto settimanale dei tweet. Per le puntate precedenti, cliccare qui.

Per avere una seria legislazione antisismica basterebbe trovare un passo evangelico in cui si dice che i terremoti sono contronatura.

Ex collega: «Ho visto il tuo libro». Dio, spero di non averlo sfottuto. «Carino». Forse l’ho risparmiato. «A parte qualche passaggio». Merda.

Non l’ho detto, ma dopo Orgoglio e pregiudizio mi sono dato a Cime tempestose. Dopodiché Piccole donne e poi potrò dirmi una signorina fatta.

Cime tempestose avvince con storie di personaggi odiosi che speri muoiano. In pratica ti trasforma in un lettore-tipo del Fatto Quotidiano.

La storia degli intellettuali italiani è la prova che l’intelligenza non serve a nulla se non è unita a umiltà e senso morale.

«Pupa, che vestitino mettiamo?». «Poppe!». «Oddio, non è presto per far risaltar le poppe?». Moglie: «Intende quello di Snoopy, cretino».

Certe tipe si fan foto di schiena, di viso, dall’alto, in auto, al mare o sugli sci ma non so come riescono sempre a mostrare le tette.

Il fatto che anche i brutti e i poveri possano far sesso (quantomeno tra loro) è la cosa più democratica che esista sulla Terra.

«Papà, che gionno è oggi?». «Sabato». «Allora domani è domenica». «Bravo». «E poi c’è lunedì». «Sì, e poi?». «Settembe». «L’hai presa larga».

Ho iniziato a portare il pupo a calcio. Bravo, ma ha un difetto: ogni volta che tira crolla a terra. Deve aver visto dei filmati di Inzaghi.

Allenatore: «Fate 5 squadre. Quanto fa 20:5?». Bimbo di 8 anni: «5?». Dagli spalti: «Fa 6, ‘gnurànt!». Il calcio non è uno sport per geni.

Non importa che tu sia leone o gazzella. Puzzi comunque come un animale.

Collega: «Per mio figlio far figli in questa fase storica è da irresponsabili». Per me tuo figlio non li vuole e crea scuse per sembrar figo.

Nel nostro dialetto incontrarsi si dice “catàrse”. Per farvi capire come sia dura per me spiegare la catarsi della tragedia in Aristotele.

Prepari un compito con “Nietzsche” nel quesito; consigli di copiarlo da là per non sbagliare; metà classe lo sbaglia comunque. Soddisfazioni.

«Per Freud tutte le pulsioni hanno una natura sessuale». «Che maniaco, prof!», disse l’alunna quasi in braccio al compagno di banco sbavante.

«Ma prof, mi mette solo 6? Ma io ho fatto tanta pubblicità al suo libro, l’ho prestato a tutti!». «Appunto: prestato, non fatto comprare».

Oggi ho detto addio alle ragazze di una mia classe dando loro delle “camioniste” e “vecchie bagasce”. Mi ricorderanno come un prof sincero.

Anche i prof stronzi sono necessari. Se tutti fossero corretti coi ragazzi, creeremmo solo degli ingenui che non sanno nulla del mondo.

Moglie: «Mia madre ci ha invitati a cena martedì. Dice che ci fa il tiramisù». «Mio Dio, no!». «Dobbiamo fare in modo di partorire lunedì».

I maya l’avevano prevista, mia suocera?