Il troppo pop stroppia - Scriplog

26 novembre 2012
Argomento
Libri ed editori
Commenti 2

Tag , ,

P
iazzare in un libro un riferimento ai cartoni animati o ai reality tv va bene: fa molto cultura pop, rende giovanili senza esagerare, fa capire che si hanno interessi variegati e non si è da annoverare nel gruppo degli scrittori con la puzza sotto il naso.
Metterne due può far storcere un po’ il naso, ma vabbè.
A quota tre io personalmente inizio un po’ a preoccuparmi.
Quando si arriva sopra i venti, però, mi viene da chiedere – idealmente – all’autore: quando hai intenzione di uscire dall’adolescenza?

ps.: non sto parlando di casi ipotetici, ma di un libro che esiste davvero. Non rivelerò però – per amor di patria – quale. Tanto forse potete arrivarci. L’ebook era in offerta qualche giorno fa nei vari store, e solo per questo l’ho preso e letto.

  • Francesca

    fuori il titolo!!!

    • scrip

      Si dice il peccato ma non il peccatore. Sappi solo che si citavano con grande frequenza Candy Candy, Il Grande Fratello e l’Isola dei Famosi…