Riflessioni sparse Archivi - Pagina 3 di 4 - Scriplog

29 Dicembre 2014
Commenti 0

Tutto quello che mi è successo nel 2014 (tempi morti esclusi)

Ormai gli anni della mia vita recente, almeno dal 2006 in poi, si possono dividere in due gruppi: gli anni in cui mi sono nati dei figli e gli anni in cui non mi sono nati dei figli e li ho “solo” cresciuti. Ecco, il 2014 è stato uno degli anni in cui la famiglia […]


5 Dicembre 2014
Commenti 0

Breve elogio della mia generazione, del precariato e dell’umorismo a scuola

Mercoledì sera, come avevo annunciato, sono stato a Modena per presentare Mai stati meglio, il bel libro di Lia Celi e Andrea Santangelo pubblicato qualche mese fa da Utet. L’evento, direttamente o indirettamente, mi ha stimolato varie riflessioni che ora vorrei velocemente condividere con voi. • La nostra è proprio una bella generazione. Ci pensavo […]


3 Dicembre 2013
Commenti 0

Cinque tipi umani che commentano gli articoli sui quotidiani online

Vi sarà capitato di certo spessissimo di leggere degli articoli dei quotidiani online. Non so, però, se avete mai provato a leggere i commenti che – mi dispiace dirlo, ma disgraziatamente – vengono scritti in calce dai lettori, registrati o no che siano al sito.
La casistica è ampia e variegata, ma mi permetto di semplificare individuando alcuni personaggi-tipo.


12 Febbraio 2013
Argomento
Riflessioni sparse
Commenti 6

Umano, troppo umano (lettera aperta al papa uscente)

Caro Benedetto XVI, caro Joseph Ratzinger,
ho appreso prima dagli organi di stampa e poi dal tuo breve discorso che hai deciso di rinunciare all’incarico di pontefice a causa dell’età avanzata e del fatto che questa non ti permetta più di essere all’altezza del tuo compito […]


15 Novembre 2012
Argomento
Riflessioni sparse
Commenti 1

A cosa hanno diritto i bambini

Non ho guardato, l’altra sera, il confronto televisivo tra i candidati alle primarie del PD, non perché stia nella schiera di chi dice “politici tutto uguali” o “non andrò a votare, così capiranno” o “voterò Grillo”, ma perché sono in una fase ormai pluriennale di parziale disaffezione dalla politica e dal suo teatrino quotidiano […]